Il ciclo vegetativo dello zafferano

 

piante2

La pianta dello zafferano presenta un ciclo biologico di durata annuale diviso in due fasi: una di attività che va da agosto a maggio, e una di riposo che va da maggio ad agosto.

Con la messa a dimora dei bulbi, in agosto, ha inizio il ciclo vegetativo. Il bulbo inizierà a germogliare nel giro di un mese, in settembre, con l’iniziale sviluppo della sola pianta, costituita da foglie sottili e lunghe una decina di centimetri.

A distanza di un altro mese (ottobre) inizierà la fioritura che si protrarrà per ulteriori 30 giorni circa, arrivando a fine novembre/ primi di dicembre. Seguirà una fase durante la quale la pianta di zafferano continuerà a crescere raggiungendo una lunghezza fogliare di circa 30-50 cm.

In primavera il bulbo vecchio sarà ormai “consumato” e si sarà riprodotto (da un vecchio ne deriverà un numero variabile di nuovi) e i nuovi bulbi inizieranno ad accrescersi immagazzinando sostanze per il nuovo ciclo dell’anno successivo.

Raggiunte le dimensioni definitive, il bulbo entrerà nella fase di riposo vegetativo e la pianta di zafferano inizierà a seccarsi.
piante